PER INVIARE UN RECLAMO E PER ESPERIRE UN RICORSO INNANZI ALL’ ARBITRO BANCARIO E FINANZIARIO:

Per inoltrare un reclamo potrai utilizzare i seguenti canali:


Se vuoi vedere il Rendiconto sull'attività di gestione dei Reclami 2013, clicca qui
Se vuoi vedere il Rendiconto sull'attività di gestione dei Reclami 2014, clicca qui
Se vuoi vedere il Rendiconto sull'attività di gestione dei Reclami 2015, clicca qui
Se vuoi vedere il Rendiconto sull'attività di gestione dei Reclami 2016, clicca qui

Se non sei soddisfatto della risposta ad un reclamo o non hai ricevuto risposta entro 30 giorni, prima di ricorrere al giudice puoi rivolgerti anche all'Arbitro Bancario Finanziario (ABF). L'ABF è un sistema di risoluzione delle controversie tra i clienti e gli intermediari che riguardano operazioni e servizi bancari e finanziari. È detto "stragiudiziale" perché offre un'alternativa più semplice, rapida ed economica rispetto al ricorso al giudice, che spesso invece comporta procedure complesse e anche molto lunghe. E' un organismo indipendente e imparziale che decide in pochi mesi chi ha ragione e chi ha torto.
Per informazioni puoi:

  • consultare il sito www.arbitrobancariofinanziario.it;
  • rivolgerti ad una delle Segreterie Tecniche presso le Sedi della Banca d'Italia di Milano, Torino, Bologna, Roma, Napoli, Bari e Palermo anche via e-mail a

       milano.abf.segreteriatecnica@bancaditalia.it -torino.abf.segreteriatecnica@bancaditalia.it

       bologna.abf.segreteriatecnica@bancaditalia.it -roma.abf.segreteriatecnica@bancaditalia.it

       napoli.abf.segreteriatecnica@bancaditalia.it -bari.abf.segreteriatecnica@bancaditalia.it

       palermo.abf.segreteriatecnica@bancaditalia.it;


PROCEDIMENTO DI MEDIAZIONE

In alternativa all'Arbitro Bancario Finanziario (ABF), in base al D.Lgs. 28/2010 prima di rivolgerti al giudice dovrai attivare il procedimento di mediazione rivolgendoti al Conciliatore Bancario Finanziario, associazione per la soluzione delle controversie bancarie, finanziarie e societarie:

oppure ad un altro organismo iscritto nel Registro degli organismi di conciliazione tenuto dal Ministero della Giustizia. In caso non si giunga ad un accordo, il Foro competente a decidere sulle controversie è esclusivamente quello del Cliente. 

 

PROCEDURA DI CONCILIAZIONE PARITETICA ASSOFIN TRA INTERMEDIARI BANCARI / FINANZIARI E CONSUMATORI

In alternativa all' Arbitro Bancario Finanziario (ABF), alla giustizia ordinaria e alla mediazione civile, se non sei soddisfatto della risposta ad un reclamo o non hai ricevuto risposta entro 30 giorni, puoi far ricorso alla procedura di conciliazione paritetica tra l’intermediario bancario e le Associazioni di Consumatori firmatarie di un apposito protocollo.

La Conciliazione paritetica è uno strumento semplice e rapido di risoluzione delle controversie tra intermediari bancari/finanziari e consumatori il cui regolamento si ispira alle Raccomandazioni comunitarie 1998/257 e 2001/310, nonché a quanto definito dal decreto legislativo 6 agosto 205 n. 130 in materia di risoluzione alternativa delle controversie dei consumatori. Per ulteriori informazioni ti invitiamo a consultare il regolamento di conciliazione contenuto nel protocollo (da pag. 4).

Per ricorrere alla procedura è necessario compilare l’apposito modulo (scaricare il modulo in formato pdf), seguendo le istruzioni contenute nel regolamento.

La Commissione chiamata a decidere sarà composta, su base paritetica, da un rappresentante dell’intermediario e da un rappresentante della Associazione dei Consumatori, entrambi adeguatamente formati.

Per maggiori informazioni puoi:

  • consultare il sito internet di ASSOFIN www.assofin.it;
  • rivolgerti alle Associazioni dei Consumatori aderenti.

 

     

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

TROVA l'AGENZIA BNL PIU' VICINA

Indirizzo completo o CAP specifico